HomeRisorseBlogProduttività del lavoro e tecnologia della flotta
5 minuti per leggere

Produttività del lavoro e tecnologia della flotta

Di Elena Vergine 11 Marzo 2022

Prima di spiegare come aumentare la produttività del lavoro utilizzando la tecnologia dedicata alle flotte, dobbiamo prima di tutto approfondire il contesto della produttività del lavoro oggi e scoprire perché è necessario intervenire. La situazione in Europa attualmente è la seguente.

Situazione attuale della produttività del lavoro

A partire dalla seconda metà degli anni ‘90 abbiamo assistito ad un rallentamento della crescita in tutta Europa, che si ritiene sia stato causato dalla scarsa produttività. In questo stesso decennio, la produttività del lavoro in Europa è diminuita rispetto a quella degli Stati Uniti, invertendo il modello di convergenza precedentemente in atto tra le due economie.

Tuttavia, mentre gli Stati Uniti sono stati in grado di ripristinare la crescita della produttività, l’Europa, d’altra parte, non è riuscita a sfruttare le opportunità a sua disposizione, come la rivoluzione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), che avrebbe portato a un aumento della produttività. Questo ha portato alla formazione di un considerevole divario nella produttività del lavoro tra gli USA e l’UE.[1]

Negli anni 2000, quando la diffusione delle tecnologie digitali si è intensificata, ci si aspettava che seguisse una nuova ondata di crescita della produttività, come già avvenuto in passato - si pensi ad esempio al risultato della diffusione dell’elettricità (dalla metà degli anni ‘80) e, in misura minore, degli investimenti nelle TIC (negli anni ‘90). Tuttavia, nulla di quanto sarebbe dovuto accadere si è poi effettivamente verificato, il che ha portato molti a chiedersi se gli effetti di queste nuove tecnologie si renderanno evidenti in futuro e a considerare anche l’influenza di fattori strutturali, oltre che di stime.

La produttività del lavoro prima della pandemia da COVID-19

Prima della crisi conseguente alla pandemia da COVID-19, una buona parte dell’attenzione dei mercati si era concentrata sulla diminuzione della produttività a lungo termine rilevata in Europa, negli Stati Uniti e in Australia. Questo fenomeno era noto come il “paradosso della produttività” perché si verificava in un momento di notevole cambiamento tecnologico. Una volta che la pandemia da COVID-19 sarà definitivamente terminata, sarebbe auspicabile che l’attenzione degli esperti torni a concentrarsi sulla produttività e su come i mercati dovrebbero acquisire maggiore importanza.[2] 

Le prospettive del 2022 per la produttività del lavoro

In molti Paesi, gran parte delle aziende a bassa produttività (composta per lo più da piccole realtà) coesiste con grandi imprese che sono, al contrario, molto produttive e competono persino con le imprese internazionali. Poiché per le grandi aziende è più facile sfruttare i rendimenti crescenti da scalare, la produttività tende ad aumentare in base alle dimensioni dell’azienda.

Eppure le aziende più piccole non devono preoccuparsi perché anche per loro è possibile innescare una crescita della produttività tramite l’implementazione delle nuove tecnologie. La pandemia ha portato molte aziende ad adottare le tecnologie digitali, come dimostrano i risultati di diverse indagini aziendali condotte in tutto il mondo nel corso del 2020. I risultati hanno rivelato che la maggior parte delle imprese, comprese quelle più piccole, hanno aumentato l’uso delle tecnologie digitali durante la crisi da COVID-19, come si rileva anche dal  Report 2022 sui Trend tecnologici delle flotte in Europa.

Una soluzione a tale crisi potrebbe essere diffondere le tecnologie digitali tra le aziende per evitare che il divario di produttività all’interno delle economie aumenti ancora di più e per garantire il mantenimento di un rimbalzo della produttività aggregata dopo la pandemia.[3]

Come migliorare la produttività del lavoro con la tecnologia per la flotta

I sistemi GPS di localizzazione della flotta possono aiutare ad aumentare la produttività del lavoro del vostro team attraverso una più accurata gestione del tempo, ad esempio:

  • Programmando i lavori in un ordine efficiente che permetta di inserire più appuntamenti con i clienti nell’arco della stessa giornata lavorativa.
  • Creando percorsi ottimizzati e aggiornandoli rapidamente per condizioni di traffico in continuo cambiamento.
  • Dando la possibilità di conoscere la posizione di ogni mezzo in tempo quasi reale per inviare così quello più vicino a svolgere un servizio.
  • Tracciando gli orari, riducendo le perdite di tempo e l’uso non autorizzato dei veicoli.

Infatti, secondo il Report 2022 sui Trend tecnologici delle flotte in Europa, il 46% delle aziende in Italia ha migliorato la propria produttività da quando ha implementato una soluzione di localizzazione della flotta.

La produttività del lavoro può portare benefici alla customer experience

Per ogni azienda è essenziale che i propri clienti siano sempre felici e soddisfatti, specialmente in un’epoca come quela in cui viviamo contraddistinta dalla crescita dei servizi on-demand. Una soluzione per migliorare il servizio clienti è  implementare una tecnologia di gestione della flotta. Questo vi permetterà di:

  • Rispondere più velocemente: utilizzate i dati di localizzazione in tempo quasi reale per rispondere in modo rapido e accurato alle richieste dei clienti e per gestire proattivamente i ritardi.
  • Tenere aggiornati i clienti: fornite ai vostri clienti dei tempi di arrivo (ETA) precisi e realistici e date loro la possibilità di seguire il percorso degli autisti fino alla loro porta di casa in tempo quasi reale.

Migliorare il servizio clienti fa rapidamente la differenza e vi aiuterà a fidelizzarli, oltre che ad aumentare la loro soddisfazione.

Infatti, il 51% delle aziende in Italia ha dichiarato di aver migliorato il servizio clienti da quando ha implementato una soluzione di localizzazione della flotta, secondo il Report 2022 sui Trend tecnologici delle flotte in Europa.

[1] https://publications.jrc.ec.europa.eu/repository/bitstream/JRC119785/productivity_in_europe_full.pdf

[2] https://www.oecd-ilibrary.org/sites/f25cdb25-en/1/3/2/index.html?itemId=/content/publication/f25cdb25-en&_csp_=f3624e8b770eac8d5dc12a37d86e806e&itemIGO=oecd&itemContentType=issue

[3] https://www.oecd-ilibrary.org/sites/f25cdb25-en/1/3/4/index.html?itemId=/content/publication/f25cdb25-en&_csp_=f3624e8b770eac8d5dc12a37d86e806e&itemIGO=oecd&itemContentType=issue#section-d1e1559


Elena Vergine

Elena è Marketing Specialist per Verizon Connect Italia e Intl. Supervisor del team dei Marketing Specialists in Verizon Connect. Dopo oltre tre anni di esperienza in campo editoriale e più di 6 anni nel Marketing e nella Comunicazione, Elena crede fortemente nel valore dei contenuti.


Etichette: Controllo dei consumi, Controllo dei costi, Gestione del business, Gestione del team, Manutenzione, Normative, Posizione e percorsi, Servizio al cliente, Sicurezza, Stili di guida degli autisti, Storico percorsi, Buste paga

Potrebbe anche piacerti

Vedi tutto